Hai mai cercato su Google: “Come aprire una ludoteca?”

Se hai letto sui blog o sentito parlare gli esperti per l’allestimento delle ludoteche saprai che ognuno propone una ricetta semplice e veloce.

Ma ci sono 3 “suggerimenti” che spopolano tra questi guru del settore ludico.

In questo articolo vediamo i 3 suggerimenti più diffusi sul “come aprire una ludoteca”.

E capiamo insieme perché si tratta solamente di “falsi miti”: mezze verità che sembrano realistiche ma che non funzionano come promesso e possono essere anche controproducenti.

Se preferisci guardare il video piuttosto che leggere l’articolo del blog ti invito a guardare questo video registrato per l’occasione.

Se hai visto il video, ecco il tuo prossimo step: Scopri come puoi aprire una ludoteca senza rischiare di fare un buco nell’acqua, ecco la guida completa!

Se, invece, preferisci leggere continua pure la tua lettura e scopri il primo mito che non solo non funziona ma può essere anche controproducente:

Come aprire una ludoteca: 1° Falso Mito

Il primo mito che dobbiamo sfatare è:

“Per aprire una ludoteca NON servono particolari competenze”

Non so se hai mai letto sui blog o sentito parlare gli esperti sull’allestimento delle ludoteche che raccontano che NON servono particolari competenze per aprire una ludoteca.

Ovviamente è un concetto che cattura chiunque perché chi non vorrebbe guadagnare senza avere o imparare particolari competenze?

Ma la realtà è molto diversa perché anche se è vero che per legge non servono titoli di studio o certificazioni particolari OGGI aprire una ludoteca di successo NON è semplice.

Infatti, il numero di nuove aperture di queste tipologie di attività è in continua crescita sul mercato sia nazionale che locale.

Molte di queste, circa l’80%, si ritrova sempre più in difficoltà e spesso è costretta a chiudere l’attività perdendo tutti i soldi e il tempo investito, mentre il restante 20% di queste attività sono in forte crescita.

La domanda è: Come mai?

La grande differenza tra coloro che ce la fanno e coloro che non ce la fanno è: coloro che ce la fanno, sanno COSA devono fare.

Ciò significa che aprire una ludoteca non è un’ottima idea di business? Assolutamente no.

Bisogna esser consapevoli che per ottenere dei risultati anche da questa tipologia di attività non bastano più le competenze tipiche di un ludotecario, anzi, prima di saper intrattenere i bambini bisogna:

  • Saper gestire la parte finanziaria dell’attività
  • Saper creare e comunicare una promessa unica e vantaggiosa per i propri potenziali clienti
  • Saper generare un flusso costante di clienti
  • Ecc…

La domanda che ti starai ponendo è: “se ho la passione per i bambini ma non ho queste particolari competenze non posso fare un lavoro che amo?”

Non disperarti è Naturale: come in qualsiasi altra cosa bisogna prima studiare ed imparare!

Concludo il primo falso mito con un consiglio:

Se non sai come strutturare ed aprire una ludoteca di successo devi imparare come fare altrimenti ti consiglio di cercare un lavoro come dipendente presso una ludoteca ed evitare di aprirne una.

Perchè?

Semplicemente perchè in questo modo eviti un inutile bagno di sangue e comunque fai quello che ti appassiona senza rischiare di sprecare tempo e soldi in un progetto che non ha le basi per poter generare dei risultati soddisfacenti.

Ed ora passiamo al secondo falso mito.

Come aprire una ludoteca: 2° Falso Mito

Il secondo falso mito di cui ti voglio parlare è:

“Il primo passo per aprire una ludoteca è affittare un locale”

Inizia subito ad affittare un locale, allestiscilo con gonfiabili e playground, crea almeno 3 salette di compleanno e subito guadagni 60 mila euro/anno.

Cantilena già sentita e risentita. La verità è che prima di affittare un locale bisogna analizzare il mercato in cui si sta decidendo di entrare.

Altrimenti, lascia che ti chieda:

Come fai a sapere che caratteristiche deve avere realmente il tuo locale per poter creare una ludoteca di successo?

La normativa ti obbliga un minimo di 80 mq senza considerare spogliatoi ed aree definite di servizio.

Se chiederai ai produttori di giochi e di allestimento ludoteche ti diranno minimo 90 mq, e se vorrai inserire anche attrazioni come giochi gonfiabili o playground, almeno 150 mq.

Il tuo istinto ti dirà il primo locale libero nel centro della città o del paese che rispetti le normative.

Permettimi di condividere un segreto con te:

La posizione e la metratura “ideale” del locale in cui andrai a creare la tua ludoteca NON la conosce né il tuo fornitore di giochi, né il tuo istinto e né tanto meno io.

Anzi, ti dirò di più, chi ti fornisce delle precise linee guida da seguire senza aver prima fatto un’analisi strategica del tuo caso specifico o non sa come creare un’attività redditizia nel settore ludico, oppure è interessato solo a spingerti ad affittare il primo locale libero per poi venderti qualcosa.

La corretta localizzazione della tua attività, come tante altre importantissime peculiarità, si ricava da una minuziosa analisi del mercato in cui si sta decidendo di entrare.

La localizzazione non deve piacere a te o essere adatta per te ma essa deve essere idonea solo e soprattutto per il tuo potenziale cliente, rispettando almeno gli standard minimi a cui è abituato.

Quindi il consiglio che ti do su questo punto è:

  • Parti dal tuo potenziale cliente,
  • Scopri la zona dove vivono il più alto numero dei tuoi potenziali clienti, o la zona con in cui c’è un’alta densità di attività rivolte a bambini e famiglie
  • Valuta ogni locale tenendo conto di ogni sua caratteristica.

Scusami se non sono molto preciso, ma è un discorso estremamente ampio e per forza di cose devo esser sintetico.

In StartPack c’è un’intero step (tra l’altro anche la più lunga) dedicato a: come trovare la giusta localizzazione.

Ed ora passiamo al terzo falso mito, uno dei miei preferiti 🙂

Come aprire una ludoteca: 3° Falso Mito

Ecco il terzo falso mito:

“Per Aprire una ludoteca basta una cifra compresa tra i 13.000 ed 25.000 euro”

Per guadagnarne 60-90mila euro/anno ti basta investire 10-20 mila euro.

Puoi aprire una ludoteca anche con soli 10.000 mila euro o poco più ma come abbiamo già visto per gli altri 2 miti, anche questa ha un contenuto vero ed uno finto.

Nel senso che, il fatto di aprire una ludoteca con un investimento estremamente basso è uno degli elementi più comuni che determina il fallimento di un’attività.

Viceversa, invece, lasciarsi andare a spese superflue ipotizzando assurdi profitti è molto pericoloso, soprattutto quando quei profitti non si sono materializzati.

Ora, ascolta questo con molta attenzione:
Se hai 20-30 mila euro a disposizione e vuoi investirli per aprire una ludoteca, nessuno te lo vieta, ma qui si sta parlando di aprire una ludoteca che ti possa garantire una certa redditività.

Ricorda:

Aprire una ludoteca non è molto difficile, la vera sfida è quella di trasformarla in un’attività di successo!

E in un luogo che possa essere un punto di riferimento per le famiglie del tuo territorio (per quanto riguarda il settore ludico-creativo).

A tale fine sarà importante seguire un determinato percorso di:

  • Analisi,
  • Progettazione,
  • Realizzazione,
  • Inaugurazione.

In modo da rispondere alle esigenze, aspettative e desideri di genitori e bambini.

Perché una famiglia dovrebbe scegliere e affidarsi proprio alla tua ludoteca?
Cosa hai di diverso da tutti gli altri?

Domande, queste, che non potrai ignorare e porre alla guida delle tue scelte.

In sintesi il consiglio che ho per questo punto è:

  • Scopri prima l’investimento necessario per poter creare una ludoteca di successo, nel tuo caso specifico grazie ad una fase di analisi.
  • Verifica se l’idea è monetizzabile
  • Se si trova i soldi che servono per creare questa specifica attività. Invece, se risulta non monetizzabile apporta le dovute modifiche in modo da renderla tale e poi procedi con la fase di progettazione.

Come hai potuto vedere, questi 3 falsi miti sono ingannevoli perché prendono una verità e aggiungono una falsità creando un concetto verosimile che in realtà non funziona ma è semplice ed efficace per attirare le persone,

poichè chi: “non vuole guadagnare senza possedere particolari competenze, affittare un locale e fare un piccolo investimento?”

Se hai provato a seguire questi consigli e non hanno funzionato ora conosci anche il perché!

La stessa cosa anche se magari invece non hai ancora provato e stai per iniziare e magari non suonavano bene, o ti sembravano assurde come cose.

Ecco come aprire una ludoteca di successo

In quest’articolo abbiamo visto delle cose che non permetono di aprire una ludoteca di successo ma ci sono delle cose che invece permettono di aprire una ludoteca bella, unica e redditizia, in questa guida in regalo trovi tutti gli step da seguire.

Magari sono meno belle di quello che sembrano perché risultano difficili, a confronto ad affittare un locale qualunque e riempirlo di giochi e attrazioni varie.

Ti garantisco che con la giusta mappa, partendo dagli step giusti, è possibile sviluppare una passione per i bambini in un vero e proprio progetto imprenditoriale anche nel settore ludico.

Ti dico già da ora che ci vuole lavoro, serve tempo, serve che ti sporchi le mani.

Se sei disposto a questo magari non ci metterai un mese o tre mesi forse impiegherai sei mesi o un anno ma ti assicuro che riuscirai ad aprire una ludoteca di successo.

Questa conoscenza che ho condiviso con te è straordinariamente utile e interessante, ma è solo la cima dell’iceberg!

Sarebbe un grave disservizio se non offrissi, a chi desidera approfondire, la possibilità di farlo.

Per questo motivo ti invito a scaricare (gratuitamente) la guida in cui rivelo come aprire una ludoteca senza rischiare di fare un buco nell’acqua.

Clicca qui per ottenere maggiori info e scaricare la tua copia in regalo!